Acciaio arrugginito

TRAVI

I principali profilati impiegati in edilizia sono le cosiddette travi a doppio T note con il nome di IPE (UNI 5398-78). Si tratta di profili costituiti da due ali a facce esterne parallele collegate attraverso un’anima perpendicolare con raccordi circolari. Questo tipo di sezione è nato con l’obiettivo di ottimizzare la resistenza alle sollecitazioni evitando di “sprecare” materiale con sezioni rettangolari piene. La sigla IPE è seguita da un numero (p.es. IPE 200) che indica l’altezza del profilo in millimetri. Le sezioni di questo tipo hanno generalmente un’anima di altezza pari al doppio della larghezza delle ali; lavorano molto bene a flessione retta e sono normalmente impiegate per la realizzazione di travi, orditure di solai metallici, nervature ecc.
Non sono invece frequentemente impiegate come pilastri poiché non garantiscono un comportamento ottimale rispetto ai carichi di punta innescando fenomeni di instabilità. Per ovviare a questo problema è possibile ricorre ai profili HE (UNI 5397-78) che presentano una larghezza delle ali pari all’altezza dell’anima e offrono maggiore stabilità laterale. Questi profili vengono prodotti in tre serie (A, B, M) che si differenziano per il crescente spessore delle sezioni. La sigla HE è normalmente seguita dalla lettera corrispondente alla serie e dal numero riferito all’altezza (p.es. HEA 200); a parità di altezza una HEB 200 è più pesante di una HEA 200.

IPE

Travi ad ali larghe parallele UNI 5398-64

INP

Travi ad ali larghe parallele. le facce inferiori delle ali non sono parallele alle superiori ma inclinate di un angolo che è di circa 15°

HEA

Travi ad ali larghe parallele - Serie alleggerita UNI 5397-64

HEB

Travi ad ali larghe parallele.

HEM

Travi ad ali larghe parallele.